BIO

ANDREA PINCHI

Nasce nel 1967 in una famiglia di noti costruttori e restauratori di organi a canne. Giovanissimo diventa designer degli strumenti di suo padre Guido, tra i più significativi dei quali: Duomo di Arezzo, Kusatsu Concert Hall in Giappone, Tempio della Consolazione di Todi ed Aula Liturgica San Pio di Petrelcina in collaborazione con Renzo Piano. Si occupa inoltre del restauro degli organi storici sino al 2014. Oggi continua l’attività di designer per suo fratello Claudio.
Inizia a dipingere da bambino con il pittore Nereo Ferraris (1911-1975) compagno della zia, Maria Pia Pinchi, figura fondamentale per la sua formazione culturale ed artistica. Tra il 1989 ed il 1996 è in contatto con Aurelio De Felice (1915-1996) dal quale accoglie il suggerimento ad intraprendere la ricerca del proprio mondo espressivo che lo conduce a quello che Maurizio Coccia definirà nel 2011 il Pincbau, ovvero la costruzione di opere attraverso il riutilizzo dei materiali provenienti da antichi organi musicali o da quelli della propria famiglia, cosa che avviene a partire dal 2005.
Dal 2011 ad oggi ha esposto a Bari, Basilea, Bruxelles, Como, Firenze, Foligno, Madrid, Milano, Prato, Roma, Spoleto,Treviso,Verona in collettive e personali. Ha partecipato alla 54 Biennale di Venezia e fatto mostre istituzionali come al Museo di Palazzo Collicola Arti Visive di Spoleto, Palazzo Della Penna di Perugia ed al Complesso Monumentale del Vittoriano a Roma.
Si sono occupati di lui: Alessandra Bertuzzi, Francesca Briganti, Marta Calcagno, Sabina Caligiani, Maurizio Coccia, Lauretta Colonnelli, Noemi De Simone, Vittoria Garibaldi, Lucia Genga, Roberta Macchia, Sveva Manfredi Zavaglia, Gianluca Marziani, Stefano Masi, Valeria Molaioli, Irene Niosi, Matteo Pacini, Vittorio Sgarbi, Chiara Silvestri, Clarissa Sirci, Claudio Strinati, Alessia Vergari.

Le sue opere sono in musei, fondazioni e collezioni private a Bari, Bonn, Basilea, Bruxelles, Dubai, Firenze, Foligno, Liegi, Madrid, Milano, New York, Padova, Roma, Spoleto e Teheran.

Vive e lavora a Roma nel suo studio di Piazza Campitelli.

MOSTRE PERSONALI

2018
SPOLETO, ADD-art gallery, Trasparenze, doppia personale con Benedetta Galli con testo di Irene Niosi
ROMA, galleria Eitch Borromini, Oltre l’apparenza, doppia personale con Paolo Vannuccini, a cura di Sveva Manfredi Zavaglia
BEVAGNA (PG), Museo Civico, L’incommensurabile valore dei ritorni, a cura di Alessandra Bertuzzi

2017
ROMA, Honos Art Gallery, Tutto si concede a chi porta luce, a cura di Gianluca
Marziani
ROMA, Borghini Arte Contemporanea, Trasparenze, doppia personale con
Benedetta Galli con testo di Irene Niosi
FIRENZE, Fornaciai Art Gallery, Ogni 21 grammi, a cura di Stefano Masi SPOLETO, Associazione Arte Tribale, La bellezza delle forme dal Tribale al Contemporaneo, a cura di Carmen Moreno

2016
BARI, Ninni Esposito Arte Contemporanea, Levitas V/S Gravitas, a cura di
Francesca Briganti
FIRENZE, Galerie Clichy, Artisti in libreria, a cura di Lauretta Colonnelli
BRUXELLES, Xnovodesign, Free tales from the shack, a cura di Monica
Speranza, testo di Sveva Manfredi Zavaglia

2015
ASSISI, Sala delle Volte, Arte a passi di gambero, a cura di Minigallery FOLIGNO, Studio Marchionni-Romagnoli, Fathers, doppia personale con David Pompili, a cura dell’Associazione Italia-Israele
ROMA, Complesso Monumentale del Vittoriano, Tra materia ed anima, tra memoria e tempo, doppia personale con A.T. Anghelopoulos a cura di
Claudio Strinati
ROMA, Spazio Bartoli Restauro, Extended Play, a cura di Alessandra Bertuzzi

2014
ROMA, Sala Baldini, Soul Stories, a cura di Tiziana e Tiziano Todi
NARNI, Sala del Teatro, Premio biennale Ars Palliorum, vincitore 2015 MILANO, Galleria Artespressione, Duetto in materia di musica, con Domenica Regazzoni, a cura di Matteo Pacini
SPOLETO, ADD-Art Gallery, Interferenze #1, a cura di Francesca Briganti

2013
ASSISI, Minigallery, Dimensioni Parallele, con Armando Moriconi a cura di
Francesca Briganti
FOLIGNO, Palazzo Candiotti, It’s a Jungle in here, a cura di Francesca Briganti ROMA, Fabindia, Anime Organiche, a cura di Tiziana Todi

2012
ROMA, Electric Art Cafe`, Tug of war, a cura di Sara Mancini e Flaminia Scauso

2011
FOLIGNO, Palazzo Trinci, Organbuilding Rebirth Project, a cura di Maurizio
Coccia
BASEL, Zwinglihaus Cultural Center, Organbuilding Rebirth Project #2, a cura di Maurizio Coccia
BASEL, Blackwall Gallery, Pincbau, a cura di Maurizio Coccia

MOSTRE COLLETTIVE

2018
PERUGIA, Museo Palazzo della Penna, Art Monsters – Articolo3, a cura di
Gianluca Marziani
LUCCA, Lucca art fair, a cura di ADD-art

2016
FOLIGNO, Museo Diocesano di arte sacra, Misericordiae Opera, a cura di Paolo Aquilini

2015
MONTEFALCO, Museo San Francesco, Il tempo si fa forma, a cura di Antonio
Persichini
MILANO, Expo 2015, L’evoluzione Bio-Logica dell’Arte, a cura di Roberta
Macchia
COMO, Camera di Commercio, L’Evoluzione Bio-Logica dell’Arte, a cura di
Roberta Macchia
MILANO, Galleria Il Vicolo, Asta di Arte Contemporanea, con Mirko Baricchi, Antonio De Luca e Matilde Bianchi; PRATO, Galleria Die Mauer, Sequenza per
un giorno d’inverno, a cura di Luca Sposato

2014
ROMA, Galleria Vittoria, an introduction to Affordable Art Fair Milan, a cura di Tiziano Todi
MILANO, Affordable Art Fair 2014, Installazione “Codice Rosso” MONTEFALCO, …ma’ showroom, 20 e-venti, a cura di Alessia Carlino e David Pompili

2013
MILANO, Politecnico, Energia, a cura di Laura Bartoli e Stefano Frascarelli
PERUGIA, S. Stefano, Anime e Maschere, nell’ambito di Priori Art Expo, a cura di Alessia Vergari
ASSISI, Sala delle Volte, LIFE, a cura della Minigallery di Assisi
VERONA, ArtVerona, progetto Interferenze, a cura di ADD-art

2012
ROMA, Maison Carbonell, Casamostra, a cura di Sara Mancini e Flaminia Scauso
AMELIA, Palazzo Farrattini, Casamostra, a cura di Sara Mancini e Flaminia Scauso
SPOLETO, Piazza della Libertà, +50 – Sculture in Città, a cura di Gianluca Marziani

2012
SPOLETO, Museo Collicola, 54a Biennale di Venezia, a cura di Vittorio Sgarbi e
Gianluca Marziani
FOLIGNO, Dada Gallery, 6 in Art, a cura di David Pompili

PUBBLICAZIONI

2018
L’incommensurabile valore dei ritorni, a cura di Alessandra Bertuzzi, Edizioni ADD-art, Spoleto
Andrea Pinchi, AA.VV., monografia a cura di ADD-art, Collana Art, Edizioni ADD-art, Spoleto
Oltre l’apparenza, gioco a due nelle stanze dell’arte, a cura di Sveva Manfredi
Zavaglia, Maggioli ed. Sant’Arcangelo di Romagna.

2017
Tutto si concede a chi porta Luce, a cura di Gianluca Marziani, Arbor Sapientiae Editore, Roma
Ogni 21 grammi, a cura di Stefano Masi, Fornaciai Art Gallery, Firenze

2016
Percorsi d’arte, a cura di Giorgio di Genova e Vincenzo Le Pera, Rubettino Editore
Galerie Clichy-Artisti in libreria, a cura di Lauretta Colonnelli, Edizioni Clichy, Firenze
Misericordiae Opera, a cura di Paolo Aquilini, Fabbri Editore

2015
Tra materia ed anima, tra memoria e tempo, a cura di Claudio Strinati, Gangemi Editore, Roma

2014
Interferenze, a cura di ADD-Art, ADD-Art Edizioni, Spoleto
Duetto in materia di musica, a cura di Matteo Pacini, Artespressione, Milano

2013
Sguardi Sonori 2013, a cura di Faticart, Perugia

2012
+50 – Sculture in Città, a cura di Gianluca Marziani, Palazzo Collicola Arti Visive, Spoleto

2011
Padiglione 150 anni Unità d’Italia – Biennale di Venezia 2011, Skira Editore, Milano
Organbuilding Rebirth Project, a cura di Maurizio Coccia, Giuseppe Barile Editore, Irsina
Lo stato dell’Arte Umbria, a cura di Gianluca Marziani e Massimo Mattioli, Ed. Piacere Magazine, Perugia.